IN VIRGILIO

Great Wall Hover 5: il Suv cinese cresce e diventa "vettura"

Lo sport Utility migliora design e confort. E passa ufficialmente nella categoria auto a 5 posti. Buon aspetto visivo e un certo dinamismo sportiveggiante

Metti un muso più arcuato, gruppi ottici rivisti, uno sterzo ricalibrato e nuovo set-up delle sospensioni. E, soprattutto, aggiungi che la seconda generazione di Hover 5 ha  finalmente l’omologazione come vettura a 5 posti. Sono queste le nuove caratteristiche del Suv medio Great Wall importato in Italia dall’Eurasia Motor Company di Palazzolo sull’Oglio, in provincia di Brescia. Prodotto dalla Casa che ha sede a Baoding, nella zona di Pechino, l’Hover era stata la prima auto cinese a superare i tutti i test per la regolare importazione in Europa sin dal 2006. Oggi si rinnova e diventa ancor più occidentale. Almeno in materia di confort e design.

Il primo contatto è con la versione top di gamma 4x4 Superluxury, ma c’è anche la sola due ruote motrici. L’impatto visivo è di quelli che non sfigurano rispetto a molta concorrenza. La linea ha un certo dinamismo, soprattutto all’anteriore e i passaruota allargati con i cerchi da 17” in lega conferiscono all’Hover 5 quel tocco di sportività immancabile nel segmento.

Dentro, si vede che i cinesi hanno lavorato per migliorare plastiche e finiture. Discreta la qualità della pelle, ma c’è ancora del lavoro da fare. Il sedile che si regola in altezza elettricamente è una bella sorpresa, il volante che non si muove verticalmente la notizia brutta, al di là dei comandi della radio sulle razze.

Il motore è sempre il 2.4 litri d’origine Mitsubishi da 126 cv Euro 4. L’alimentazione, in ogni caso, è bi-fuel, benzina e GPL. Non bisogna chiedergli spunti brillanti e riprese che ormai solo i propulsori sovralimentati possono offrire, rimarreste delusi. È comunque un motore affidabile e non perde potenza quando si viaggia a GPL. Nel giro di un anno arriverà comunque un diesel Euro 5, 2.0 litri da 143 cv, e più avanti il nuovo benzina, su progetto interamente Great Wall, anche questo Euro 5.

Il passo di 2.70 m assicura una buona abitabilità anche per i passeggeri posteriori. Lo sterzo è adesso più consistente e il rollio meno accentuato.Trattando l’Hover 5 come non si dovrebbe, gli ondeggiamenti aumentano ma non si perde mai la tenuta di strada. In off-road il Suv cinese se la cava grazie alle quattro ruote motrici ad inserimento elettronico e alle marce ridotte. Normalmente la trazione è solo posteriore. Con una dotazione quasi full-optional, l’Hover 5 4x4 ha un prezzo promozionale, valido sino alla fine di dicembre, di 22.900 euro. Ce ne vogliono 19.900 per la versione a due ruote motrici

Pubblicato il 02/07/10 in Prove e Test| TAGS: great wall, hover 5, vettura, suv, great wall hover 5
hoover greatwall
PAGELLA
Frenata
Accelerazione
Abitabilità
Comfort
Consumi
leggi la prova 

dacia dusterDacia Duster : alla guida del Suv low cost da 11.900 euro

Versioni a due ruote motrici o a trazione integrale, che costa 14.700 euro

leggi la prova 

mitsubishi asxMitsubishi ASX soltanto i passeggeri non sono di serie

Crossover compatto con dotazioni complete e un turbodiesel 1.8 da 150 Cv

leggi l'articolo 

geely igGeely IG: in Europa arriva la citycar cinese da 2.000 euro

Design molto curato, abitacolo a tre posti e motore a benzina da 72 Cv.

Ti piace Virgilio Auto&Moto?

Trova nella tua città

PromozioniGUARDA TUTTE »

Categorie consigliateGUARDA TUTTE »

assicurazione 123 300x80