IN VIRGILIO

Kawasaki ZZR 1400: la moto che viaggia nell'iperspazio

Ben 1400 cc di cilindrata e 203 cv a 9.500 giri/minuto con l'airbox in pressione. Esagerata e per questo affascinante, la ZZR 1400 conquista davvero

Le Superbike arrivano a 1.000 cc di cilindrata. Le MotoGp, dopo qualche anno di retrocessione a 800 cc, dall’anno prossimo torneranno mille anche loro. Kawasaki, invece, abituata alla produzione di treni a lievitazione magnetica, con velocità superiori ai 600 km/h, va oltre, mettendo in commercio un mostro come la ZZR 1400: la stessa cubatura di un’auto di media cilindrata!

Ora provate a immaginare cosa possa essere guidare questa 1400 (1.352 cc per l’esattezza), capace di erogare, con l’airbox in pressione, la bellezza di 203 Cv di potenza a 9.500 giri/minuto. Provate a immaginare, nonostante una stazza di ben 261 kg, la spinta esplosiva che un motore del genere è in grado di sviluppare.

Anche se vi dicessimo che ogni azione, decisa, sul comando del gas potrebbe provocare nausea, vomito, giramenti di testa e sensazioni simili allo svenimento, almeno ai meno avvezzi a tanta esuberanza, a chi ha poca dimestichezza con le superpotenze, l’idea di quello che si prova in sella alla ZZR è ancora ben lontano dalla realtà. Molti potrebbero spaventarsi, ma anche in questo caso non le si rende giustizia. La ZZR 1400 definisce in modo più che totale il termine di ipersportiva. Prestazioni alla portata di pochi, certo, ma tanto spazio anche per le taglie XXL, per i più alti. Un mix di qualità che invitano il cliente tipo a montare borse e bauletto per affrontare il turismo sportivo, a medio e lungo raggio.

L’interasse importante (1.460 mm) e dimensioni tutt’altro che compatte, realizzate per riparare il pilota alle massime velocità, non la rendono competitiva sui percorsi di montagna pieni di tornanti. In quei frangenti scordatevi la guida sportiva. Cercate, tutt’al più, fluidità e rotondità d’azione. Tuttavia, se pensate di avere tra le mani una sportiva goffa e pesante, state sbagliando valutazione. Nelle manovre a bassa velocità risulta agile, leggera e, senza pretendere la velocità d’ingresso di una 1.000 sportiva, regala soddisfazioni anche nei percorsi tortuosi, a patto di non chiederle troppo.

Si scatena, invece, sulle strade più veloci, affrontando curve ad ampio raggio, i curvoni autostradali, dove asperità e imperfezioni dell’asfalto, anche le più accentuate, vengono inghiottite dalle sospensioni (forcella upside-down con steli da 43 mm e monoammortizzatore Uni-Track) senza il minimo scuotimento. I raccordi dei ponti autostradali passano sotto le ruote a velocità sostenute senza disturbare: la ZZR non si scompone di un millimetro.

L’avantreno rimane solido e preciso anche a velocità impronunciabili. Lei scorre tranquilla come se ipnotizzata dalla linea di un binario. Attenzione, però. In questi casi il senso di padronanza, di onnipotenza è totale. Quindi occhio al tachimetro e un po’ di buon senso prima di ruotare il polso destro fino a fondo corsa.

Cosa le manca? Assolutamente niente, solo una cultura (motociclisticamente parlando) in grado di apprezzarla non solo per le prestazioni, ma anche per il comfort generale più che accettabile e un prezzo (14.990 euro) equo, commisurato all’offerta. Confidiamo in Kawasaki, sperando che non metta mai fine alla produzioni di questi gioielli.

di Matteo Colella

Kawasaki ZZR1400
LE VOSTRE PAGELLE
manegevolezza
frenata
comfort
motore
estetica
leggi la prova 

Kawasaki ZX10 RKawasaki ZX10-R: 200 mostruosi cavalli addomesticati

ABS e controllo di trazione la rendono alla portata di tutti. O quasi..

leggi la prova 

Kawasaki Z1000SXKawasaki Z1000SX: la maxi naked che si veste e diverte

Carene, cupolino, e un gran lavoro di affinamento tecnico

leggi la prova 

bmw k 1300 rBMW K1300 R: sportiva e brutale, ma senza carene

Telaio in lega e ciclistica raffinata, motore da 173 Cv e brividi

leggi la prova 

triumph thunderbird stormTriumph Thunderbird Storm, alla guida di una "Muscle Bike"

Ben 339 kg di peso, ma anche un motore dalla coppia incredibile

Ti piace Virgilio Auto&Moto?

Trova nella tua città

PromozioniGUARDA TUTTE »

Categorie consigliateGUARDA TUTTE »

assicurazione 123 300x80